Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Quark, la fotocamera ad infrarossi per smartphone

Avrete sicuramente visto qualche film di spionaggio dove il protagonista, o l'esercito, mettono un casco in grado di vedere gli infrarossi. Questa tecnologia, scoperta nel 1800, consente di vedere un campo non visibile all'occhio umano. Ogni corpo con una temperatura superiore allo zero assoluto, infatti, emette una frequenza che va dal colore rosso al colore blu.

Con dei dispositivi ad hoc è possibile rilevarla su uno schermo vedendo i corpi molto caldi in rosso e quelli freddi in blu. Nel caso dei film è utilizzata per vedere se ci sono delle persone in un panorama completamente buio, perché l'infrarosso non ha bisogno di luce per funzionare.

Qualcosa del genere sarà disponibile anche negli smartphone in futuro. L'americana Flir, per esempio, ha presentato la fotocamera Quark durante la fiera annuale dell'AUVSI (Association for Unmanned Vehicle Systems International). Vale a dire la fiera dedicata ai droni e ai robot.

Il Quark è un accessorio da collegare all'iPhone. Mediante l'uso di una fotocamera speciale sarà possibile rilevare i raggi ad infrarosso per visualizzare il tutto attraverso lo schermo del telefono. La fotocamera integrata permette anche di scattare foto, ma al momento in una qualità molto bassa: appena 0,3 megapixel.

Il progetto è solo all'inizio e in futuro potrebbe portare all'integrazione di questa tecnologia direttamente negli smartphone. Gli investimenti in tale direzione sono molto vivi, come quello messo in campo dalla DARPA che nel 2011 ha stanziato 11 milioni di dollari.

In futuro si potrà sfoderare il telefono dalla tasca e scattare le foto con gli infrarossi, magari per vedere se ci sono delle fughe di calore da un impianto, verificare le condizioni di salute di una persona o semplicemente scattare foto quando non c'è luce.

Commenta il post