Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

La videocamera da 16 occhi per dimenticare di regolare i parametri

Che cos'è l'evoluzione dell'esperienza utente se non sollevare l'utente da ogni preoccupazione? L'obiettivo della tecnologia è quello di semplificare la vita di tutti i giorni e, fortunatamente, questo processo avviene costantemente.

Uno dei settori più interessanti è sicuramente quello delle fotocamere e videocamere. Ormai tutte hanno un pulsante per scattare automaticamente in base alle esigenze della scena. Anziché programmare manualmente ogni singolo parametro, un algoritmo presente nel processore del dispositivo calcola la quantità di luce, il tipo di soggetto e l'ambiente dove si scatta.

Il risultato è una foto più che accettabile. Un processo che con le regolazioni manuali richiederebbe diversi minuti. Negli ultimi anni questa semplificazioni sono approdate anche nella funzione della messa a fuoco. Anziché regolare la focalizzazione sul soggetto in maniera opportuna, alcune fotocamere come il modello Lytro sollevano da questo compito. Prima si scatta e solo dopo si decide cosa focalizzare nella foto. Il sistema usa un insieme di lenti che scatta diverse immagini nello stesso tempo.

Qualcosa del genere arriverà presto anche nel settore delle videocamere. Al Fraunhofer Institute della città di Erlangen (Germania), hanno realizzato una videocamera munita di 16 occhi. Ogni occhio registra un fazzoletto di 30 centimetri per lato.

Il risultato? Non bisogna più preoccuparsi in quale angolo si sta registrando una scena, oppure preoccuparsi delle luci, della focalizzazione o del calore dell'immagine. La videocamera registra da diversi angoli e solo in seguito si sceglie l'angolo più adatto con la luce migliore e la temperatura ideale.

Il regista deve semplicemente registrare senza pensarci troppo, per poi effettuare un lavoro di editing in fase di post produzione. Se questa tecnologia diventerà così piccola da entrare negli smartphone, in futuro si potrà registrare una scena velocemente e decidere quale video è il migliore solo in seguito.

Meno problemi, più velocità e possibilità di scelta.

Commenta il post