Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Le notifiche push dei siti internet potrebbero aiutare il mondo dell'informazione

Ricordo come fosse oggi l'uso di uno dei primi servizi di informazione presenti in Italia per il settore telefonico. All'epoca gli smartphone erano pura fantascienza e il massimo della tecnologia erano gli SMS. TIM, in collaborazione con l'Ansa, attivò un servizio gratuito di avvisi per mandare notizie lampo a tutti i richiedenti.

Il manager occupato del progetto, intervistato da un TG nazionale, dichiarò che quella era la prima tecnologia in grado di avvisare le persone in tempo reale, ovunque fossero, anche sul bagnasciuga al mare. In effetti era proprio così: era il primo caso di notizie istantanee.

Poi il settore nel tempo ha visto l'arrivo degli smartphone e dei tablet, l'avanzata delle connessioni dati e tante altre tecnologie. Per esempio ormai tutti utilizzano delle applicazioni che fanno uso delle notifiche push. Questo sistema, in pratica, consente di ricevere dei messaggi, simili agli SMS, usando la banda dati.

Ogni applicazione può utilizzare questo sistema. Con il recente aggiornamento dell'ultimo sistema operativo di Apple, OS X 10.9, abbiamo assistito ad un ulteriore passo avanti: l'integrazione delle notifiche push nei siti internet.

Il browser Safari per Mac, infatti, permette di ricevere le notifiche push dai siti che hanno abilitato questa tecnologia. In questo modo si effettua un passo avanti, o volendo alternativo, all'uso della tecnologia dei feed RSS. L'utente può decidere se ricevere o meno le notizie, in tempo reale, dai siti preferiti.

Questa opportunità diventa molto utile per ricevere le notizie in tempo reale, come le notizie di cronaca, sportive o del settore di interesse di cui si vuole rimanere informati. Evitare di visitare ogni singolo sito, ricevendo notizie flash, potrebbe diventare un elemento di scelta nell'individuazione delle proprie fonti di informazione.

Per esempio l'applicazione del TGCOM24 permette di ricevere le notifiche push, oltre ad offrire un'ampia sezione di video e gallerie fotografiche. In questo modo si arricchisce l'offerta informativa suddivisa in tante categorie. Ne ho contate circa venti, tra le notizie in primo piano, lo sport, lo spettacolo, la tecnologia e il mondo degli animali.

Categorie che è possibile anche visualizzare singolarmente, attraverso il menu a scomparsa sulla sinistra, per leggere tutte le notizie della giornata in merito uno specifico argomento. Se vi piacciono le informazioni audio, invece, potete scegliere il live in diretta da ascoltare con le cuffie in ogni situazione, dalle passeggiate fino ai viaggi in treno.

L'app pesa 5,4 MB per iPhone e 4,7 MB per iPad. La versione per Android pesa 5,1 MB. Tutte le versioni sono scaricabili gratuitamente dagli appositi negozi on line.

Commenta il post