Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

MIT e IBM per il chip alimentato dalla luce

Sappiamo che senza energia elettrica non possiamo fare andare nessuno dei dispositivi elettronici in nostro possesso. In futuro le cose potrebbero andare in maniera diversa. In futuro potremmo vedere la connessione ad Internet continuare a passare per la fibra ottica. Una fibra che potrebbe alimentare, nello stesso tempo, anche i computer.

Una ricerca che ha tre padri, infatti, mira a costruire il processore alimentato con la luce. La ricerca vede la collaborazione tra alcuni ricercatori del MIT della Columbia, il centro Watson Research Center di IBM e l'Università di Tecnologia di Vienna. La ricerca ha portato, seppur teoricamente, alla costruzione del primo chip alimentato con la luce.

Il segreto sta in una struttura in grado di convertire il fascio di luce in elettricità. Una struttura che vede uno strato di grafene, un materiale che potrebbe rivoluzionare molti settori, che divide due elettrodi fatti di lamina di oro (in quanto è un materiale molto conduttivo) che è appoggiato su una lingua di silicone.

Il silicone fa passare la luce che colpisce i fonorivelatori di grafene trasformandola in energia elettrica mediante gli elettrodi. Al momento l'efficienza del chip non è sufficiente a permettere una produzione di un prototipo su cui lavorare.

Quando si arriverà ad un'unità efficiente e funzionale, si potrà attivare la costruzione dei primi processori alimentati con la luce. La stima dei costi di produzione è molto bassa, anche se bisognerà sostituire la lamina d'oro con altri materiali meno costosi, come le fibre di ceramica.

La ricerca ha già conquistato molti spazi nei giornali specializzati di fisica ed elettronica. Speriamo di vedere l'evoluzione del progetto per arrivare al computer del futuro.

Commenta il post