Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

I display touchscreen con l'attrito per rendere gli oggetti più reali

Quando il mondo reale non ci è bastato più, per i limiti che ha applicato alla nostra creatività, abbiamo creato un mondo virtuale, fatto di oggetti da realizzare all'occorrenza quasi all'istante. Con software potenti per poter creare, nel mondo virtuale, dai mattoni fino ad arrivare a delle città intere.

Il mondo virtuale di osserva mediante una finestra: lo schermo di un computer, un tablet o uno smartphone. In quest'ambito è molto interessante osservare tutte le ricerche che spingono i due mondi a comunicare. A rendere un po' più reale ciò che è virtuale e viceversa.

A tal proposito all'Università di Bristol (Gran Bretagna) ha realizzato uno schermo particolare. La tecnologia si chiama UltraHaptics e consente di creare dell'attrito sullo schermo mediante l'uso di onde sonore. L'obiettivo è creare dell'attrito in base alla posizioni delle mani e generare una sensazione di tocco diversa correlata all'oggetto sullo schermo.

In questo modo si potrà avere la sensazione di toccare un oggetto quando questi appare sul display, ricevendo un tipo sensazione diversa che ne delinea le forme e i disegni.

Per funzionare l'UltraHaptics fa uso di 320 micro speaker ad ultrasuoni che generano un reticolo modellabile, mediante delle frequenze, per generare le sensazioni collegate con gli oggetti. Un sistema che funziona anche in tempo reale, riprendendo un oggetto con la fotocamera.

Le frequenze variano dai 4 hertz, in pratica la sensazione data da una goccia che cade sulla mano, per passare ai 125 hertz come la sensazione che si prova nel toccare la schiuma, fino ad arrivare ai 250 hertz pari a una piccola vibrazione.

Utilizzando questa tecnologia sarà possibile costruire degli schermi in grado di dare al tatto una sensazione al momento impossibile. Le figure sugli schermi, quindi, non si potranno solo vedere, ma anche toccare.

Commenta il post