Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Cosa può fare il grafene per noi? Ecco alcuni esempi

In queste pagine vi ho riportato in passato le promesse effettuate dal grafene, un materiale molto semplice, dalla struttura molecolare elementare, che permette di realizzare uno strato sottile appena 1 atomo e, nello stesso tempo, forte quanto il diamante.

Un materiale anche economico da produrre, che molti scienziati equivalgono, per importanza della scoperta, al pari della plastica nel secolo scorso. Il grafene ci permetterà di costruire dispositivi elettronici più piccoli e sottili, ma nello stesso tempo più resistenti. Ci permetterà di costruire batterie più potenti e sensori più precisi.

E a proposito di sensori l'Università di Cambridge, che sta studiando il materiale e l'applicazione pratica nel settore elettronico, ha realizzato un video in cui mostra alcune applicazioni pratiche. Un documento che lascia intendere come l'industria sia giunta già a buon punto per sfruttarne le proprietà.

Nel video, nello specifico, si vedono due utilizzi. Il primo prevede la costruzione di una pianola touchscreen. Il grafene è utilizzato per realizzare i singoli tasti. Non più dei bottoncini flessibili da premere, ma uno strato di materiale sottilissimo che permette di far passare l'elettromagnetismo delle dita attraverso dei piccoli sensori per azionare la musica.

La seconda applicazione è la costruzione di un display flessibile. Lo schermo è sottile quanto una pellicola di plastica, ma contiene degli indicatori al LED per offrire un feedback visivo con dei numeri.

I ricercatori sono riusciti a costruire dei circuiti elettrici usando uno strato di grafene stampato con un laser. Immaginate cosa potrà accadere tra qualche anno. Tutto ciò porterà alla realizzazione di biglietti aerei che cambiano le indicazioni in base alle informazioni fornite dall'aeroporto, oppure permetterà di costruire delle maglie con dei pulsanti nascosti nelle cuciture o, ancora, degli smartphone sottilissimi e resistenti, da piegare e infilare in tasca.

Commenta il post