Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Kinoma, il progetto che offre un kit per l'internet delle cose

Avete mai sentito l'espressione "Internet delle cose"? E' una delle più comuni e indica un filone culturale e tecnologico pari alle rivoluzioni come quelle del Rinascimento. Lo dico con tutte le precauzioni del caso, perché quando si entra in un periodo storico dove la lavatrice, il condizionatore, le luci di casa, il riscaldamento, l'automobile, il trasporto pubblico e tante altre realtà, sono in grado di conversare tra di loro grazie ad internet, allora si comprende come tutto questo possa generare una rivoluzione.

Siamo ai primi passi di questo processo ed è molto eccitante sapere di far parte della storia dove riusciamo a portare internet nelle cose. Per poter far parte di questo processo, come dei veri artigiani, abbiamo bisogno degli strumenti giusti. Strumenti che consistono in hardware e software in grado di parlarsi.

A tal proposito sono disponibili dei kit come Arduino o Raspberry Pi. Tra questi ultimi c'è anche Kinoma che si prefigge di fornire un kit semplice da utilizzare, con del software basato su JavaScript. Nel kit c'è il Kinoma Create, una scatoletta con schermo touchscreen che funziona da cervello per una serie di sensori che possono conversare tra di loro.

Nel Kinoma Create c'è un modulo WiFi/Bluetooth, un processore da 800 MHz, uno speaker, un microfono, uno schermo touchscreen, una porta USB, 128 MB di RAM, un lettore di schede microSD e dei sensori. La comunicazione avviene tramite un kit di sviluppo che si chiama KPR (Kinoma Platform Runtime) che è opensource.

Utilizzando il kit si potranno creare tanti sistemi interessanti, dall'acquario auto gestito, fino ai robot, per poi passare per le console di videogame o la domotica. L'ecosistema che sarà generato fornirà una community con consigli e elementi hardware compatibili.

Il progetto prevede la commercializzazione del kit a partire da settembre al prezzo di 149 $.

Commenta il post