Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

La spesa si fa con la voce con Dash di Amazon

Il settore tecnologico non è l'unico a mutare. Ricordo molto bene, per esempio, le modifiche del settore alimentare. Qualche decennio fa c'erano le piccole salumerie che vendevano prodotti di prima necessità, poi altri negozi come mercerie, ortofrutta, macellerie e tanti altri, in grado di offrire tutto ciò che serviva per cucinare. Poi vennero i grandi supermercati e molti piccoli distributori chiusero.

Tra un decennio, forse, anche i supermercati potrebbero chiudere. La minaccia arriva dall'introduzione di nuovi sistemi, come il promettenteAmazon Dash che sarà attivo negli Stati Uniti a breve. Il sistema passa per una sorta di bacchetta magica: un dispositivo lungo 16 centimetri che integra una serie di funzioni.

Dash consente di scansionare i codici a barre o dettare a voce i prodotti di cui si ha bisogno. In questo modo si può creare la lista della spesa quotidiana e inviarla ai magazzini di Amazon, pagando il tutto automaticamente con il proprio account. La società attiverà il trasporto in giornata consegnando i prodotti direttamente a casa.

Il sistema appare molto utile in tante situazioni. Non servirà solo a chi non ha tempo di andare al supermercato per questioni di orari di lavoro, ma può essere fondamentale, per esempio, per gli anziani, gli ammalati e molti altri. Ogni mattina si può passare in cucina e scansionare i codici a barre dei prodotti che mancano per evitare di uscire di casa, comprare i prodotti e ritornare a casa.

Un vantaggio di tempo e denaro. Ma siamo sicuri di essere d'accordo nel perdere l'effetto rilassante di fare acquisti di persona?

Commenta il post