Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Una ricerca ha portato ad un LED grande 3 atomi

Negli anni 70 un LED costava migliaia di dollari. 20 anni dopo la tecnologia li rimpicciolì nei classici 3 diodi colorati (verde, rosso e giallo) utilizzati nei primi display. Oggi i LED sono molto piccoli e sono utilizzati per retroilluminare gli schermi, illuminare le abitazioni, far funzionare dei laser e molto altro.

Ma in questi 40 anni, quanto sono diventati piccoli? La risposta ci giunge dall’Università di Washington dove Xiaodong Xu, un assistente del proessore di scienze dei materiali, ha realizzato una ricerca con Jason Ross, un neolaureato nella stessa materia, giungendo alla sua pubblicazione suNature Nanotechology.

Questa ricerca ha visto la costruzione di un LED grande appena 3 atomi. Una grandezza così piccola da essere invisibile all’occhio umano. Un LED più piccolo di 10.000 volte il diametro di un capello. Il risultato è stato raggiunto utilizzando del grafene e del tungsteno diselenide. Quest’ultimo è considerato il semiconduttore più piccolo al mondo.

Ora la ricerca continuerà per creare un brevetto e un materiale utilizzabile in varie industrie. Tra le prime applicazioni pratiche individuate c’è l’industria ottica, l’industria dei chip, quella dei laser e dello scambio di informazioni.

Una soluzione fattibile prevede la sostituzione delle interconnessioni elettriche con quelle ottiche, che si tradurrà con una banda maggiore consumando meno energia.

Il futuro di internet potrebbe passare proprio da questa scoperta.

Commenta il post