Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Google compra un computer quantistico, ma non funziona

L’informatica non è un settore finito. Anche se i tablet e gli smartphone al momento hanno un tasso di crescita e diffusione maggiore, i computerhanno ancora tanto da dare. Una delle scommesse ancora in ballo, che cammina parallelamente al computer nel cloud, è il computer quantistico.

L’ingegneria quantistica è una materia molto complessa, ma possiamo riassumerla in questo modo. Immaginiamo che il computer sia un grande albergo con centinaia di stanze. Se abbiamo un dato, per esempio un codice numerico, in una delle stanze, un computer comune deve visitare una stanza alla volta prima di trovare quel codice. Un computer quantistico, invece, entra in tutte le stanze nello stesso tempo.

Questo lascia comprendere quanto sia importante avere un dispositivo del genere e quali complessità di dati sia possibile trattare. Una società che lavora al computer quantistico è D-Ware 2 che ne ha costruito uno grande quanto una stanza, dal costo di 15 milioni di dollari.

Uno degli acquirenti è stato Google che ha voluto avere la macchina con la speranza di aumentare la capacità di calcolo dei server, al fine di ridurne i consumi. Peccato, però, che dai primi test il computer quantistico sia risultato non molto superiore ad un comune computer.

Alcuni scienziati del ETH di Zurigo e alcuni ricercatori del Microsoft Research hanno stabilito, mediante dei test con delle simulazioni, che le promesse della quantistica ancora non ci sono. Il computer potrebbe anche usare la tecnologia quantistica, ma praticamente la teoria non porta a qualcosa di reale. Ci sarà ancora da studiare prima di arrivare ad un modello completamente funzionante.

Commenta il post