Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Minibuilders, la stampante 3D che costruisce le case

Il settore delle stampanti 3D ha qualche anno. Ricordo il primo articolo che lessi sull’argomento: era su Wired nella versione inglese, in cui dei ricercatori erano riusciti a costruire una stampante in grado di costruire delle case. In realtà queste stampanti costruivano dei grossi mattoni che, posizionati in modo corretto, consentiva di ottenere una struttura finale.

Il Minibuilders, però, è diverso. Questa stampante 3D le case le costruisce sul serio. Frutto della ricerca nell’Institute for Advanced Architecture in Catalonia (Spagna), il progetto vede al momento l’utilizzo di un prototipo. Se riceverà ulteriori fondi si potrà giungere ad una stampante 3D commercializzata per l’edilizia.

In pratica è un’enorme stampante 3D componibile: la si posiziona sull’area dove deve sorgere la struttura, si inserisce il progetto, il materiale di costruzione, ovviamente in forma liquida, e si attende. La stampante, strato dopo strato, forma ogni centimetro delle pareti, tracciando il perimetro e lasciando i fori per porte e finestre.

Il risultato finale sarà una struttura da utilizzare per diversi scopi. La versione attuale, infatti, non costruisce ancora mura robuste e solide. Attualmente è consigliato per le strutture momentanee, come opere d’arte oppure stand per ornare le piazze.

In futuro macchine del genere potranno costruire interi palazzi. Immaginate delle enormi stampanti, come delle gru, in grado di costruire un edificio intero e lasciare all’uomo solo la fase di rifinitura. Il futuro passa anche da qui.

Commenta il post