Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Ora gli scienziati puntano alle emozioni per i computer

Il cervello umano pesa in media 1,5 chilogrammi e occupa tra i 1.100 e i 1.200 centimetri cubi. Quanto basta per gestire 100 miliardi di neuroni collegati tra di loro da 100.000 sinapsi per neurone. Una meraviglia della Natura che ha consentito di creare cose bellissime, come opere artistiche e interi grattacieli.

Una sorta di imitazione del cervello è il computer. Strumenti di calcolo che l’uomo ha costruito per svolgere le operazioni più velocemente. Come saprete il computer gestisce le operazioni, mentre il cervello ragiona per somiglianze. Quindi solo con l’elaborazione dei dati, il lavoro del computer ha un senso.

Ma cosa accadesse se il computer pensasse come il cervello? Questa risposta sarà data entro il 2024, termine ultimo stabilito dal grande progetto HBP (Human Brain Project) che vede la partecipazione di ben 135 istituzioni. Grazie al finanziamento di oltre 1 miliardo di euro offerto dall’Unione Europea, centinaia di scienziati potranno lavorare insieme presso il Merck Serono di Ginevra.

Il team sarà gestito da Henry Markram, neuroscienziato dell'École Polytechnique di Losanna in Svizzera, che avrà il compito di arrivare all’invenzione finale: un computer in grado di simulare i 100 miliardi di neuroni del cervello.

Il computer costruito dovrà pensare come noi, provare emozioni come noi, rispondere alle domande. Chissà cosa accadrà quando sarà acceso. Chissà cosa penserà di noi.

Commenta il post