Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Quitbit, l'accendino che aiuta a smettere di fumare

Nonostante i divieti in molti locali e l’aumento del costo delle sigarette, ci sono ancora molte persone che fumano. È un vizio stupido, che danneggia la propria economia e salute e sporca. Sporca le mani, i marciapiedi e, visto che siamo in estate, sporca anche le spiagge.

Una volta formulato il desiderio di smettere, bisogna fare il grande passo: ridurre il fumo fino a non farne più uso. A tal proposito la tecnologia ci viene in soccorso. Quitbit, infatti, è una sorta di sensore per tabagisti. Racchiuso in un accendino elettronico, con un filamento che si surriscalda quando passa dell’energia elettrica, il sensore raccoglierà le informazioni di quanto fumiamo.

L’accendino tecnologico ci può dire quante sigarette abbiamo fumato nella giornata, quanto tempo è passato dall’ultima sigaretta e manda tutto ad un’applicazione per smartphone, per avere i grafici dell’attività fumogena. L’obiettivo è ridurre le sigarette nel tempo.

Grande 67 x 43 x 10 millimetri e dal peso di 72 grammi, il Quitbit utilizza il bluetooth 4.0 e ha una batteria interna che, con un uso intensivo (un pacchetto al giorno), consente di arrivare ad una settimana di autonomia. Spero che dopo qualche mese di utilizzo vi servirà solo per attaccare bottone con i fumatori che cercano da accendere.

Il Quitbit sarà disponibile da novembre al prezzo di 149 dollari.

Commenta il post