Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Un micro sensore consentirà di installare fotocamere ovunque

Durante la guerra fredda alcune persone, conosciute comunemente con l’appellativo spie, viaggiavano nei territori “nemici” per scattare foto dei luoghi sensibili. Google Maps non esisteva e tantomeno esistevano le foto satellitari scattate dai satelliti spia. Per tale motivo queste persone avevano delle finte valigie contenente una fotocamera per scattare foto di nascosto.

Nel tempo queste attrezzature sono diventate sempre più piccole e precise. La tecnologia del digitale ha consentito di costruire delle fotocamere grandi quanto un bottone. In effetti alcune persone le utilizzano per registrare in incognito alcune scene. Dai giornalisti, fino agli investigatori privati.

Il MIT, però, ha creato una tecnologia in grado di costruire fotocamere piccolissime. Il sensore, che vedete nella foto rapportato ad una moneta da 5 centesimi di euro, è così piccolo da poter essere integrato in qualsiasi oggetto. Un chip privo di lenti, che scatta delle foto tramite una struttura ad aspirale, in grado di catturare la luce.

Al momento il prototipo funzionante, utilizzato tra l’altro per scattare una foto alla Gioconda di Leonardo da Vinci, riesce a catturare un’immagine da 128 x 128 pixel. La foto ottenuta deve essere elaborata al computer per ricostruire l’immagine finale.

Grande 200 micron, il sensore diventerà sempre più preciso. In futuro si potranno costruire fotocamere ancora più piccole di quelle attuali, per la loro integrazione in moltissimi oggetti. Ma così facendo non ci sentiremo tutti spiati?

Commenta il post