Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

BlackBerry Flow, le gesture sullo schermo che fanno la differenza

Da quando Apple ha presentato il primo iPhone, rivoluzionando di fatto il mercato dei telefoni, nel settore è iniziata una guerra nei confronti della mela morsicata. Una guerra neanche tanto ingiustificata visto che nel mercato degli smartphone girano miliardi di dollari di fatturato. Ma fino ad adesso sono state pochissime le aziende che sono riuscite a mettere in difficoltà il predominio dell'iPhone che, nonostante tutto, è il modello più venduto al momento.

Ma perché miliardi di dollari in investimento non sono riusciti a scalfire il mito del telefono di Apple? il problema è che le aziende non si sono focalizzate sui pilastri portanti di questo dispositivo che, no, non è il fattore moda come qualcuno blatera in giro, ma sono altri: il primo è sicuramente l'esperienza utente offerta agli utenti e il secondo è la semplicità di utilizzo. In base a questa concezione vi posso dire che il BlackBerry Z10 è il modello che ha compreso meglio tutta la storia.

Uno degli elementi essenziali del nuovo dispositivo è l'esperienza utente. Al momento non ha sentito nessun utente dire che, in questo, BlackBerry non abbia messo in atto una rivoluzione. Anzi, ho sentito qualcuno desiderare l'esperienza utente dello Z10 nel telefono della Mela.

L'esperienza utente del dispositivo si chiama Flow è permette di utilizzare più applicazioni contemporaneamente. Ora per comprendere cos'è una user experience efficace, come la chiamano gli anglosassoni, considerate che l'utente è di per sé un soggetto pigro. Non è un'offesa, ma uno stato di fatto che spinge le persone a raggiungere uno scopo effettuando il numero minore possibili di operazioni. Tanto per fare un esempio: se voglio scrivere la parola "casa", l'esperienza utente migliore è quella che me lo lascia fare con un solo tasto anziché quattro.

BlackBerry, a tal proposito, ha pensato di ridurre al minimo il numero di operazioni da effettuare per passare da un'applicazione all'altra e per richiamare alcune funzioni all'interno delle applicazioni. Non starò ad elencarvele tutte, ma basti pensare che per richiamare la tastiera numerica basta spostare verso l'alto la tastiera ABC, oppure si può considerare come funziona la modalità di scrittura di cui vi parlai qualche giorno fa.

Questo fattore, che per alcuni potrebbe apparire marginale, è uno degli assi vincenti che la società farebbe bene a coltivare molto. Sempre con la speranza che nella prossima versione di iOS Apple non sappia fare di meglio.

Commenta il post