Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

BlackBerry Z10 e il suo Hub, un luogo dove le conversazioni si aggregano

Quando furono presentati i feed RSS molte persone accolsero la rivoluzione. Per la prima volta non bisognava visitare tutti i siti preferiti per leggere le ultime notizie e gli ultimi articoli. Bastava un pulsante da premere per vedere apparire tutti gli aggiornamenti da parte di ciascun blog. Era un po' come chiedere al portiere le ultime notizie del giorno anziché dover bussare porta per porta e chiedere a ciascun condomino.

Una rivoluzione del genere è in corso nel settore della telefonia. Il BlackBerry Z10, per esempio, evita di dover entrare in ciascuna applicazione per leggere gli status e i messaggi. Grazie alla nuova sezione che si chiama Hub, attiva perennemente nel sistema operativo, non sarà necessario consultare ogni applicazione quando arriva una notifica.

Non bisognerà aprire Facebook per leggerne gli status e i messaggi, non bisognerà aprire la e-mail per leggere la posta, non bisognerà aprire il calendario per leggere gli impegni imminenti, non bisognerà aprire Twitter per leggere messaggi ricevuti. Tutte queste informazioni sono aggregate all'interno di Hub.

L'accesso a questa piazza comune avviene mediante le gesture, che consistono nello spostare l'immagine corrente verso destra mediante il gesto dello swipe. In questo modo, un po' come si spostasse un foglio sulla scrivania, si potrà leggere quello che è presente sotto.

L'obiettivo è quello di ridurre al minimo i numeri di passaggi per arrivare velocemente alle informazioni che potrebbero essere utili. Informazioni che potrebbero riguardare messaggi di lavoro o privati. Con l'integrazione della tastiera a scrittura veloce, che vedemmo la volta scorsa, si potrà rispondere rapidamente ai messaggi e inserire status su Facebook, mandare e-mail e molto altro.

Anche Nokia, mediante integrazione di Windows Phone, ha pensato a una soluzione del genere e in futuro, secondo me, sarà integrata in tantissimi altri dispositivi e sistemi operativi mobili.

Commenta il post