Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Il mercato delle applicazioni mobili vale 26 miliardi di dollari

Il web è morto scrisse Anderson qualche anno fa parlando delle applicazioni. Anziché visitare le pagine web dei servizi, ormai molte persone usano le rispettive applicazioni nei loro smartphone e tablet. Considerando che questi due settori sono in forte espansione, si può dire che ormai buona parte del traffico Internet nasce proprio dalle applicazioni. Ma quanto vale questo mercato?

La società di analisi Gartner ha realizzato un report per questo mese da cui si evince l’enorme crescita del settore. Dai 18 miliardi di dollari in fatturato dello scorso anno, si è passati ai 26 miliardi di dollari di quest’anno: un aumento del 44%. Aumenta anche il numero dei download passando dai 64 miliardi di applicazioni scaricate nel 2012 a ben 102 miliardi di applicazioni previste per quest’anno: un aumento del 59%.

Anche se il mercato lascia comprendere che c’è un esercito di sviluppatori in grado di generare molta attività commerciale in questo settore, grazie al quale sono stati creati tanti posti di lavoro, in realtà le applicazioni che vanno per la maggiore sono gratuite. Ovviamente tra un’app gratuita e una a pagamento gli utenti scelgono sempre la prima e ciò spiega perché il 91% delle applicazioni scaricate non prevedono il pagamento di alcunché.

Tra le ultime tendenze c’è anche un aumento importante dell’uso del sistema In App, cioè quel sistema che permette di sbloccare delle funzioni, acquistare dei crediti, integrare dei potenziamenti e altro all’interno delle applicazioni. Un mercato che vale il 17% del mercato, in crescita del 54% rispetto all’11% dello scorso anno e che arriverà, in base alle stime, al 48% del 2017.

Entro il 2017, però, il mercato potrebbe affievolirsi. Come spiega Sandy Shen di Gartner:

Ci aspettiamo una forte crescita nei download durante il 2014, ma le nostre previsioni di crescita andranno a rallentare negli anni seguenti. Il numero di download medi dovrebbe essere più elevato all’inizio, quando gli utenti entrano in possesso dei nuovi dispositivi e scoprono le app che preferiscono. Nel corso del tempo accumulano una serie di app di cui non possono fare a meno e questo tende a ridimensionare il numero di download negli anni successivi.

Questo significa che gli utenti, nel tempo, tendono a formare il loro ventaglio di applicazioni e non scaricarne di nuove. Entro il 2017, inoltre, il 90% del mercato sarà gestito solo dall’App Store e da Google Play.

Commenta il post