Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

In futuro gli smartphone potrebbero essere alimentati a pipì

Tutte le persone che hanno guardato il film "Ritorno al futuro" sono rimaste affascinate dal funzionamento del motore della Delorean, l'auto utilizzata per i viaggi nel tempo. L'automobile, infatti, veniva alimentata con dell'immondizia. Un sogno di tantissime persone.

E se vi dicessi che in futuro potrete ricaricare le batterie dei vostri smartphone liberando l'impellente bisogno di fare pipì? La domanda non è una provocazione, ma il frutto della ricerca finanziata dal Physical Sciences Research Council, un'associazione collegata alla Gates Fountation, l'associazione benefica di Bill Gates.

Realizzata dall'University of the West of England e dal Bristol Robotics Laboratory, ha portato alla realizzazione della tecnologia MFC (microbial fuel cell), vale a dire una cella combustibile alimentata da elementi biologici.

Gli scienziati sono riusciti a far generare della corrente elettrica attraverso l'utilizzo dei batteri alimentati con l'urina. In una batteria che contiene circa 50 ml di pipì è possibile generare una piccola corrente elettrica in grado di alimentare lo smartphone.

Al momento la ricerca è ancora agli inizi e non fornisce un'energia abbastanza elevata da permettere di arrivare a fine giornata con un "carico" di energia. Attualmente, infatti, le celle permettono appena di effettuare una chiamata voce di pochi minuti.

La cosa interessante è che il sistema è anche abbastanza economico. Gli scienziati pensano che se tra qualche anno, si otterranno buoni risultati, questo sistema potrebbe essere installato all'interno dei locali, come negli Autogrill, per alimentare automaticamente parte del sistema elettrico dei locali.

Considerando che si stanno diffondendo molto anche le auto elettriche, in futuro non potrebbe essere tanto folle vedere qualcuno avvicendarsi al bocchettone di ricarica dell'auto per effettuare "un pieno". Alla luce che nel bene o nel male bisogna liberarsi un paio di volte al giorno, si potrebbe arrivare all'autosufficienza energetica.

Chissà se gli scienziati hanno pensato anche a dei sistemi per eliminare gli odori e fornire un livello di igiene abbastanza elevato per gli smartphone.

Commenta il post