Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

L'automobile diventerà la nuova casa per gli smartphone e applicazioni

Sembrava assurdo fino a qualche tempo fa, eppure oggigiorno è normalissimo aggiornare l'orologio perché deve conversare con lo smartphone. Inoltre bisogna aggiornare la lavatrice perché anch'essa deve conversare con lo smartphone, per non dimenticare la tivù che anch'essa deve conversare con lo smartphone. Gli elettrodomestici ormai sono diventati molto diversi da quelli di qualche anno fa e tutti, come vedete, hanno l'esigenza di conversare con lo smartphone.

Questo ecosistema ha permesso la creazione di tantissime applicazioni e accessori che hanno aumentato le potenzialità di ciò che sembrava inanimato. Come una sorta di Babele al contrario, ora le applicazioni forniscono un linguaggio comune per tutti gli elettrodomestici permettendo loro di parlare la stessa lingua.

Qualcosa del genere avverrà anche all'interno delle automobili. Pochi giorni fa, infatti, si è tenuto la Connected Car Conference di New York dove le case automobilistiche hanno fatto il punto su una tendenza sempre più lampante: l'utilizzo del telefono all'interno dell'auto. Ormai tutti i modelli più recenti riescono a far conversare, spesso mediante l'utilizzo del bluetooth, lo smartphone con l'autoveicolo.

Questa tendenza crescerà sempre di più portando l'automobile a diventare la nuova casa delle applicazioni per smartphone. Apple, per esempio, ha studiato un sistema che si chiama "iOS in the car" che permette di collegare il sistema operativo dell'iPhone con il computer di bordo dell'automobile. In questo modo sarà possibile utilizzare il navigatore del telefono, la libreria musicale, la libreria dei filmati, i comandi vocali di Siri e molto altro.

Per utilizzare questo sistema bisognerà avere un modello compatibile che utilizza il bluetooth e il Wi-Fi per far conversare le due piattaforme. Un sistema che è in studio anche presso gli altri sistemi operativi mobili. E mentre attendiamo la diffusione delle piattaforme, le case automobilistiche si chiedono in che modo gli utenti interagiranno con le applicazioni.

In futuro si potranno acquistare film, brani musicali, giochi e altro mentre si guida, in modo da intrattenere gli utenti nell'automobile. Mentre aspettiamo l'attivazione di piani in abbonamento dedicati da parte degli operatori, colossi come Bmw vorrebbero integrare all'interno del prezzo pagato per l'automobile anche un pacchetto di applicazioni da usare senza limiti.

In un futuro non troppo lontano, quando si acquisterà l'automobile si potrebbero ottenere anche degli abbonamenti annuali per i servizi di streaming musicale, video e dei pacchetti di giochi. L'intrattenimento sta per spostarsi dai salotti alle auto.

Commenta il post