Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

L'educazione ai tempi dello smartphone

Ormai gli smartphone hanno un tasso di diffusione così elevato da rendere più semplice trovare qualcuno che non lo usa. Ovunque nel mondo ci sono persone attaccate al proprio telefono, in una sorta di malattia globale che ha trasformato gli usi e i costumi quotidiani.

Il sito RepairLabs ha raccolto un po’ di informazioni per comprendere un po’ cosa è normale e cosa no nei vari paesi. Cosa è considerato educato e cosa non è tollerato, arrivando a una sorta di galateo della telefonia.

Per esempio negli Stati Uniti è considerato molto maleducato usare la suoneria del telefono e parlare ad alta voce, inoltre è poco cortese chiamare qualcuno dopo le 21. Comportamento diverso si registra in Cina dove avere la suoneria è prassi comune, anzi, si tende a farla suonare almeno per una decina di secondi. In Cina, inoltre, è del tutto normale rispondere al telefono in qualsiasi momento, anche mentre si parla con qualcuno, ma non apprezzano i messaggi.

In Thailandia, invece, durante il lavoro non si risponde al telefono che potrebbe squillare anche tutta la giornata. Nello stesso tempo le telefonate di lavoro sono gestite anche durante le riunioni o nel bel mezzo di un’operazione. In Francia sono molto più prudenti: parlano sempre a bassa voce e non diffondono mai informazioni personali quando c’è qualcuno.

In Brasile si risponde in qualsiasi momento, anche al cinema o in chiesa, e spesso durante la conversazione chi ascolta esclama continui “uhh” per indicare di seguire la conversazione. In Russia nessuno usa la segreteria telefonica e pochi usano nomi durante la conversazione per paura di essere ascoltati dall’esterno.

In Egitto, prima della conversazione vera e propria, è prassi comune perdersi in 5 minuti di convenevoli, per la gioia degli operatori, ed è prassi dare il proprio numero di telefono senza problemi, anche a chi non si conosce.

L’analisi indica, infine, gli italiani molto pratici: durante il lavoro non rispondiamo ai messaggi privati e usiamo la segreteria molto poco. Quando lo facciamo non lasciamo messaggi più lunghi di 30 secondi.

Commenta il post