Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Nokia è interessata a Pelican e alla sua fotocamera a 16 occhi

In base alle statistiche di Flickr, gli smartphone diventano sempre di più degli elementi centrali nel mondo fotografico. Dove un tempo regnavano le macchine fotografiche compatte, adesso in pratica tutti abbiamo una fotocamera in tasca grazie al nostro telefono.

Questa tendenza ha generato tutto un filone riguardante l'arte dello scattare le foto con lo smartphone. Sono nati dei corsi specialistici per imparare a scattare foto semi-professionali con questi dispositivi e, in rete, circolano tantissimi articoli che spiegano alcuni trucchetti per scattare foto suggestive senza richiedere conoscenze approfondite nel settore ottico.

A tal proposito sono nate anche tante applicazioni che permettono di effettuare un lavoro in postproduzione e condividere, quasi istantaneamente, il risultato nei social network. In tutto questo, però, capita ancora di scattare foto fuori fuoco.

Quando si inquadra il soggetto, infatti, bisogna dare tempo al sensore di mettere bene a fuoco la scena. A favore di questa operazione sono nate anche delle funzioni che permettono di rilevare i volti velocemente. Non sempre, però, si ha il tempo materiale di permettere alla fotocamera di effettuare tutto il procedimento.

Per risolvere il problema si potrebbe utilizzare la tecnologia messa a punto dalla startup Pelican. L'azienda ha realizzato un sensore munito di una griglia 4 × 4 per un totale di 16 lenti. Ogni lente riesce a catturare parte della luce per trasportare il dato sul sensore. Il risultato è un'immagine in formato JPEG.

Nell'immagine l'utente può mettere a fuoco il soggetto in un secondo momento: basta premere sul soggetto che si voleva mettere a fuoco per sfuocare tutto il resto. In caso di ripensamenti è possibile cambiare di nuovo la focalizzazione. L'immagine finale, che pesa circa il 20% in più rispetto al normale, può essere salvata o condivisa.

Secondo voci di corridoio Nokia starebbe già investendo in Pelican per utilizzare queste tecnologie negli smartphone nel 2014. Chris Pickett, CEO di Pelican, ha fatto sapere che attualmente la tecnologia, chiamata plenottica, non è in esclusiva con nessuna azienda, quindi le lenti Pelican potrebbero essere integrate in tanti altri modelli.

Commenta il post