Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Obake, il prototipo del touchscreen 3D

La tecnologia del touchscreen ha sicuramente rivoluzionato il settore dell'elettronica. Basti pensare a quanto progresso è stato introdotto in vari settori semplicemente eliminando i pulsanti fisici, in modo da fare largo a quelli virtuali. Interfacce grafiche completamente personalizzabili possono eliminare l'esigenza di dover personalizzare le consolle di pulsanti.

Anche nel settore degli smartphone i progressi sono stati notevoli. Per accorgersene si può osservare una vetrina di un negozio di telefonia. Ormai le tavolette con schermo multitouch hanno coperto completamente la gamma di prodotti offerti ai clienti. Molto probabilmente tutti voi avrete nelle vostre tasche uno smartphone del genere.

Quello visto fino adesso, però, è un sistema che prevede l'utilizzo di uno schermo piatto e, di contro, facilmente utilizzabile con le dita. Noi sappiamo, anche, che il settore della telefonia si sta evolvendo verso qualcosa di diverso, anche grazie all'introduzione di tecnologie come quelle degli schermi flessibili.

In futuro potremo vedere dei telefoni pieghevoli. A tal proposito giunge una ricerca effettuata nel MIT Media Lab dai ricercatori Dhairya Dand e Rob Hemsley. Il loro prototipo, chiamato Obake (si pronuncia o-baa-keh), prevede una superficie multitouch elastica. Anziché utilizzare il classico schermo di vetro, il prototipo utilizza una superficie di elastene che fa uso di un proiettore speciale.

È possibile, quindi, pizzicare le varie aree della superficie elastica portandole verso l'alto e verso il basso. Introducendo queste nuove dimensioni in cui poter operare è possibile attivare delle funzioni completamente nuove. Un esempio fatto dei ricercatori è quello dell'interazione con una mappa morfologica per lavorare con montagne e fiumi.

In futuro il sistema potrebbe essere integrato negli smartphone flessibili. Tra una decina d'anni, quindi, potremmo pizzicare lo schermo degli smartphone con naturalezza attivando delle funzioni impossibili al momento.

Commenta il post