Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

grafene

grafene

Se avessi scritto questo articolo nei primi anni del novecento il mio titolo sarebbe stato "perché la plastica è così importante per i telefoni del futuro". Ovviamente nessuno avrebbe pensato ai telefoni cellulari, ma la questione è che il grafene è importante quanto la plastica. Eppure, probabilmente, la maggior parte di voi non ne ha sentito parlare.

L'invenzione di questo materiale è recente: risale al 2004, ma è solo con gli studi di Konstantin Novoselov e Andre Geim, premi Nobel nel 2010, che le industrie e i ricercatori si sono accorti delle enormi potenzialità di questo materiale.

Costruito con una base di carbonio, la stessa della mina delle matite, ha una struttura esagonale che può essere lavorata molto facilmente. Lasciando da parte i tecnicismi basti pensare che questo materiale è 100 volte più resistente dell'acciaio, più economico e può anche essere flessibile. Basta un doppio strato di grafene, che in quella quantità è trasparente, per avere un foglio estremamente resistente e utilizzabile per costruire oggetti.

L'Unione Europea ha già stanziato 1 miliardo di euro per la ricerca su questo materiale, anche Nokia ha ottenuto 1 miliardo di euro per le sue ricerche e l'Italia, questa volta, non sarà il fanalino di coda perché la ricerca nel nostro paese si è già messa in moto, a partire dal CNR.

Gli scienziati sono tutti concordo sul fatto che il grafene è una scoperta di importanza pari a quella della plastica. In un futuro non troppo lontano rivoluzionerà la nostra vita quotidiana grazie alle applicazioni nella costruzione di oggetti. È grazie al grafene, infatti, che ben presto la promessa dello smartphone pieghevole sarà realtà.

Infine vi lascio con una promessa dei ricercatori: grazie al grafene sarà possibile costruire processori più potenti e batterie per smartphone più durature. Chissà se tra una decina d'anni ci troveremo con uno smartphone in grado di fornire alcuni mesi di autonomia con una sola carica.

Commenta il post