Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Sony Xperia Z e il suo schermo che supera il Retina display di Apple

Devo essere sincero, quando ho visto per la prima volta il Sony Xperia Z ho avuto tantissimi dubbi riguardante il nuovo tasto posto sul lato destro del dispositivo. È un tasto vistoso, messo in primo piano e l'ho subito associato allo spegnimento del dispositivo. Mi sono chiesto: come mai hanno messo in primo piano il tasto per spegnere dispositivo anziché nasconderlo? Qualcuno, però, mi ha fatto notare che il tasto di spegnimento è anche quello di accensione.

Facciamo nostra questa funzione della progettazione, in quanto l'azienda ha calcolato un uso giornaliero di quel tasto di almeno 90 volte, e osserviamo le sue caratteristiche tecniche. Quella di cui voglio parlare oggi è il suo schermo perché, ampio 5 pollici, possiede una caratteristica che mi ha fatto sussultare. La sua risoluzione di 1920 × 1080 pixel si traduce con una densità di 443 pixel per pollice superando, di fatto, il Retina display di Apple. Quando fu lanciato lo schermo della società di Cupertino, infatti, fu pubblicizzata la sua risoluzione che non permette di vedere i singoli pixel ad occhio nudo. La risoluzione del Retina, però, si ferma a 326 ppi diventando di fatto inferiore a quello del nuovo Sony.

Per risaltare ancora di più questo schermo, la società giapponese ha chiamato i suoi ingegneri del team Bravia, specializzati da anni nel settore delle tv ad alta risoluzione, per creare la tecnologia Bravia Engine 2. Ma in cosa consiste? L'obiettivo è quello di annullare la differenza tra il mondo reale e quello digitale attraverso l'esaltazione dei colori e la cura dei dettagli.

Bravia Engine 2 agisce su quattro campi:

  • Il primo è quello della gestione del nero che è un elemento fondamentale per la visualizzazione delle immagini. Gestendo i colori scuri si possono saltare quelli chiari aumentandone il contrasto.
  • Il secondo campo è la gestione dei colori poiché, aumentando la gamma di determinati colori, questi appaiono più profondi e vivi. Il risultato offre, per esempio, una visualizzazione della pelle del corpo molto più realistica.
  • Con la riduzione del rumore di fondo, invece, si aumenta il grado di dettaglio delle immagini. Un effetto che si ha anche nel campo dei video in cui Sony promette una risoluzione migliore dei video riprodotti da YouTube.
  • L'ultimo campo è il filtro della nitidezza che permette di imprimere maggiori dettagli alle immagini migliorandone i bordi con il contrasto del rumore.

A tutto questo si aggiunge il fatto che la società ha attaccato il vetro di protezione esterno al display multitouch. Questa operazione si è avuta sottraendo lo spazio applicato in precedenza e ciò permette di ridurre i riflessi per una lettura migliore sotto la luce del sole.

In altre parole portare il telefono con sé sarà come portare una piccola tv ad alta risoluzione. Se a questo ci aggiungiamo le sue capacità di resistenza all'acqua e alla polvere, le stesse di cui vi parlammo per lo Xperia V, possiamo considerare questa piccola tv utilizzabile ovunque, anche in piscina.

Commenta il post