Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

The Othermill, la stampante 3D per i circuiti stampati

Sapete come ha fatto Apple a vedere entrare i primi capitali? Il tutto era nato all'interno di un ambiente dove stava crescendo una nutrita schiera di appassionati di elettronica. All'epoca erano in vendita dei kit che permettevano di costruire dei dispositivi elettronici fatti in casa.

Steve Wozniak ne aveva utilizzato uno modificandolo per creare una scheda logica in grado di effettuare delle operazioni. Era nato, così, uno dei primi PC della storia. Fu Steve Jobs a fiutare l'affare offrendo questa scheda logica già costruita alla community di amatori. Nacque, così, il computer Apple I che vendette 200 unità.

Probabilmente i costi di produzione dell'epoca si sarebbero abbassati di molto se ci fossero state tecnologie come quelli attuali. Oggi giorno, infatti, basta una semplice stampante 3D casalinga per costruire qualsiasi cosa. Lo dimostra la startup Otherfab mediante la stampante The Othermill.

Tutto il sistema è composto da una struttura a forma cubica grande 25,4 cm per lato. All'interno è presente un piano collegato ad alcuni accelerometri in grado di lasciare lavorare una punta speciale. La punta, chi si muove sul piano incidendo la scheda posta sotto di essa, ha un diametro di 3 mm e può essere utilizzata per uno scopo molto utile: creare circuiti stampati.

Un circuito stampato è praticamente un sentiero che unisce i vari componenti hardware saldati su una scheda. In questo modo viene offerta la capacità di farli comunicare tra di loro e sintonizzarsi per l'elaborazione dei dati. Permettere di costruire i circuiti stampati in casa e a prezzo contenuto può accrescere le opportunità a tantissimi aspiranti inventori per costruire degli oggetti in grado di rivoluzionare il futuro.

Basti pensare a ciò che avrebbe potuto fare Steve Wozniak se avesse avuto uno strumento del genere nella propria abitazione. Per utilizzarla bisogna passare per un software che si chiama Othercam e che consente di realizzare la riproduzione del lavoro finale virtualmente, dando poi tutte le informazioni necessarie alla stampante per consentirle di costruire.

La stampante, però, è compatibile con tutti i software open source che utilizzano i processori CAM, come per esempio tgFX. Nato come progetto su Kickstarter, attualmente Othermill sembra entusiasmare tantissime persone. Ad una richiesta di $ 50.000 per iniziare la produzione del dispositivo, attualmente il progetto ne ha raccolti oltre $ 200.000. Per $ 1399 si riceverà un'unità quando sarà disponibile, probabilmente dal prossimo settembre.

Commenta il post