Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Kiro

Veebot, il robot che si occupa delle analisi del sangue

Avete mai donato il sangue? Se potete farlo vi esorto a donarlo in qualsiasi struttura ospedaliera. Le sacche di sangue sono fondamentali a volte per salvare delle vite umane. Ogni volta che si dona il sangue, oppure si richiedono delle analisi presso i laboratori, viene sottratto una parte di sangue da una vena.

Tutta questa operazione viene effettuata da un dottore che di solito cerca velocemente una vena ad occhio, inserisce l'ago e inizia il processo di sottrazione. Lo so, per molte persone questa operazione è particolarmente sensibile, ma bisogna considerare che prima o poi si finirà con il chiedere l'analisi del proprio sangue che rivela, fortunatamente, buona parte dei problemi di salute.

Personalmente a volte mi è capitato di vedere dei medici un po' troppo frettolosi e sbagliare la vena. In questi casi si finisce con qualche capillare rotto. Niente di grave, ma sono tutte cose che potrebbero essere evitate se si utilizzasse un robot.

Epson, per esempio, ha lavorato al progetto del Veebot: un robot in grado di prelevare il sangue autonomamente. Per funzionare il paziente deve porre il braccio su una sezione che andrà ad essere analizzata. Il sistema affetta due tipi di analisi: la prima con i raggi infrarossi in modo da localizzare le vene e la seconda con gli ultrasuoni al fine di ridurre gli errori al minimo.

Dopo aver effettuato questa sorta di mappatura dell'avambraccio, l'ago scende e preleva il campione. Secondo le sperimentazioni effettuate fino ad adesso la capacità di precisione e i casi di successo oscillano tra l'83 e il 90%. Una percentuale superiore a quella umana. Tutto il processo, inoltre, richiede circa un minuto, il che potrebbe far risparmiare tempo alla struttura sanitaria e al paziente.

Epson continuerà le sperimentazioni per aumentare il grado di precisione e poi proverà a vendere il robot nelle strutture sanitarie. Tra qualche anno se vi sarà chiesto di affidarvi al braccio robotico di Veebot saprete cosa è in grado di fare.

Commenta il post